Biscoito de Polvilho (Biscotti di fecola di manioca)

Il "biscoito de polvilho" è un biscotto secco, croccante, molto aerato e leggero. Il termine "polvilho" deriva dal latino "pulvis" e dallo spagnolo "polvillo", che significano "polvere finissima", in riferimento all'ingrediente principale della ricetta: la fecola di manioca.  
L'origine della ricetta è sconosciuta, ma si ha notizia che nel XVIII secolo questo biscotto fossi servito sulle tavole delle grandi fattorie nello stato di Minas Gerais. Oggi i "biscoitos de polvilho" sono considerati una specialità della cucina "caipira" (contadina) nell'entroterra degli stati di Minas Gerais e São Paulo, ed sono molto diffusi anche nel Sud e Sud-Est del Brasile.  
A Rio de Janeiro "biscoito de polvilho" è sinonimo di "Biscoito Globo", un marchio che vanta la produzione giornaliera di 150.000 biscotti distribuiti da venditori ambulanti sulle spiagge di Rio de Janeiro. La fabbrica è stata fondata a San Paolo nel 1953 dai fratelli Ponce. Con il Congresso Eucaristico tenutosi a Rio de Janeiro nel 1955, ebbe inizio la distribuzione del prodotto nella città tramite il panificio "Globo" nel quartiere di Botafogo, dal quale hanno preso il nome i biscotti. Con il grande successo la produzione si è spostata definitivamente a Rio de Janeiro. 
Nel 2012 il Comune di Rio de Janeiro ha dichiarato "Patrimonio Culturale di Rio de Janeiro" l'attività di ambulante di tè, limonata e biscotti di "polvilho" sulle spiagge della città. 

Fonti:  
Biscoito de polvilho - Conheça mais sobre o petisco mais praiano do Brasil. Consultato il 18/09/2014. 
• Website del Biscoito Globo. Consultato il 18/09/2014.

 

Ingredienti

  • • 500 g di fecola di manioca acida (polvilho azedo)
  • • 1 cucchiaio raso di sale
  • • 160 ml di acqua
  • • 160 ml di latte
  • • 160 ml di olio di semi di mais
  • • 1 uovo

Procedimento

1. In un pentolino unire il sale, un cucchiaio colmo di fecola e l'acqua. Cuocere a fuoco moderato mescolando continuamente fino a quando il composto si addensa.  
2. In una grande ciotola mettere la rimanente fecola, aggiungere il composto bollente e mescolare con un cucchiaio di legno. 
3. Lasciar intiepidire e sciogliere tutti i grumi strofinando l'impasto tra le mani.  
4. Aggiungere un po' alla volta il latte e l'olio mescolando bene.   
5. Infine aggiungere l'uovo. Lavorare bene l'impasto con una spatola finché diventa liscio e molto morbido. Se necessario aggiungere un altro po' d'acqua o di latte.  
6. Mettere l'impasto in una tasca da pasticcere con bocchetta liscia (diam. 6-8 mm) e formare delle piccole ciambelle (diam. 4-5 cm) su una placca da forno, ben distanziate l'una dall'altra. 
7. Cuocere in forno preriscaldato ben caldo finché saranno leggermente dorate, asciutte e croccanti. Ci vogliono circa 15 minuti.  
8. Lasciar raffreddare i biscotti in un cestino foderato con un canovaccio pulito e poi conservarli in sacchetti di plastica ben chiusi.
Data di inserimento : 06 Aprile 2015
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni