Tapioca granulada (Tapioca in granuli)

La "tapioca" è un prodotto genuinamente brasiliano utilizzato dagli indigeni già prima dell'arrivo dei colonizzatori. "Secondo Teodoro Sampaio, la parola è derivata da typi-og [che nel dialetto indigeno significa] tolto o raccolto dal fondo; il sedimento, il coagulo, il residuo del succo della manioca, modificato in tapioca". (Luís da Câmara Cascudo, "Dicionário do Folclore Brasileiro"). 
Oggigiorno però, secondo la regione, la parola "tapioca" designa prodotti a base di fecola di manioca assai diversi tra loro.  
La "tapioca granulada" (tapioca in granuli), che si trova in commercio in Brasile con il nome di "tapioca", è un prodotto amidaceo derivato dalla radice della manioca a forma di granuli irregolari di varie dimensioni, ottenuto dal riscaldamento della fecola. È utilizzato nella preparazione di piatti dolci e salati e, di recente, è stato molto rivalutato. 
Un altro derivato della manioca che ricorda un po' la "tapioca" è il "sagu": piccole perle (sfere) che, dopo la cottura, assumono un aspetto lattiginoso e consistenza gelatinosa.
Guarda anche la gomma di manioca.

Fonti:  
Embrapa Mandioca e Fruticultura Tropical 
Regulamento Técnico de Identidade e Qualidade dos Produtos Amiláceos derivados da raiz de Mandioca, emanato dal "Ministério da Agricultura, Pecuária e Abastecimento do Brasil". 
Data di inserimento : 17 Marzo 2014
Ultimo aggiornamento : 17 Luglio 2018
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni