Churrasco (Carne alle brace)

Il “churrasco” è una tradizione del Sudamerica nata nel secolo XVII nell’estremo sud del Brasile al confine con Argentina, Uruguay e Paraguai. In questa zona pianeggiante ci sono grandi allevamenti di bestiame e, si dice, la miglior carne del mondo! Dalla prima carne arrostita al fuoco dai “gaúchos” è passato tanto tempo e ora il “churrasco” è un piatto raffinato servito nei migliori ristoranti con tanti contorni, solitamente a buffet: "molho vinagrete", "farofa", "arroz à grega" (riso alla greca), "salpicão", insalata russa, patate fritte, insalate varie, verdure grigliate e cotte, "banana à milanesa", ananas grigliato, torte salate, soufflé, ecc. Per dessert: budini, mousse, macedonia, gelato, torte e pasticcini. Può essere accompagnato da birra o da vino rosso.

Ingredienti

  • • 300-400 g di carne a persona:
  • - “picanha” (tagliata) condita intera o tagliata a metà o in 3 parti
  • - lonza di maiale
  • - salamelle
  • - costine di maiale
  • - pezzi di pollo con l'osso
  • - cuoricini di pollo
  • • sale grosso
  • • pepe

Procedimento

1. Preparare il fuoco in anticipo e aspettare che si formino le brace, che il fumo sia finito e che ci sia un sottile strato di fuliggine che impedisca l’alzarsi delle fiamme, che rovinano la cottura delle carni. 
2. Durante la cottura, se ci sarà bisogno, aggiungere uno alla volta pezzettini di carbone per evitare l’alzarsi delle fiamme. Le fiamme si possono alzare anche dovuto alla prossimità della carne alla brace, in questo caso si deve spostare la carne.  
3. Le carni possono essere marinate o semplicemente cosparse di sale grosso al momento della cottura.  
4. Per conservare i succhi dei pezzi non troppo grandi della carne bisogna prima farli sigillare più vicino alle brace, per poi finire la cottura più in alto, lontano dalla brace.  
5. I pezzi grandi vanno avvolti in alluminio e collocati nella parte alta del barbecue e devono essere i primi a iniziare la cottura, lontani dalla brace. Passati 30 minuti dall’inizio cottura togliere l'alluminio e lasciar dorare.  
6. Aggiungere le altre carni, iniziando dal pollo, poi le costine, le salamelle e i cuoricini.  
7. Rigirare la carne spesso e bagnare con salamoia o birra. 
8. Al momento di servire togliere l'eccesso di sale grosso.  
9. I cuoricino sono i primi da servire come antipasto, con altri stuzzichini.
Data di inserimento : 11 Novembre 2011
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni