Esfiha fechada (Panini di carne)

La paternità della “esfiha” è reclamata dal Libano e risale ai primordi della storia del pane, quando l’hanno ricoperto di carne e cipolla. Sembra però che la “esfiha fechada” (chiusa) sia una evoluzione del piatto originale quando era già arrivato in occidente, e perché no in Brasile??
Servita con succo di limone e olio al peperoncino è uno stuzzichino e, accompagnata da insalata, diventa un pasto completo.

Ingredienti

  • Per l'impasto:
  • • 30 g di lievito di birra
  • • 2 cucchiaini di zucchero
  • • 270 ml di latte tiepido
  • • 2 cucchiaini di sale
  • • 150 ml di olio di mais
  • • 500 g di farina 00, all'incirca
  • Per il ripieno:
  • • 500 g di carne di manzo macinata cruda
  • • succo di ½ limone
  • • 1 pomodoro maturo
  • • ½ cipolla
  • • ¼ di peperone
  • • olio, sale e pepe
  • Per rifinire:
  • • 2 tuorli
  • • 1 cucchiaio di olio di oliva

Procedimento


Preparazione dell’impasto:
1. Sciogliere il lievito con lo zucchero e il latte tiepido e far lievitare in un luogo protetto dalle correnti e dal freddo (il forno spento va benissimo) per 15 - 30 minuti.
2. Aggiungere l'olio, il sale e la farina.
3. Lavorare bene l'impasto e lasciar lievitare fino a raddoppiare di volume.

Preparazione del ripieno:
1. Tritare la cipolla e il peperone e farli soffriggere con un po’ di olio. Nella ricetta originale la cipolla e il peperone vanno aggiunti crudi, ma a volte risulta un po' indigesto.
2. Tritare il pomodoro e unire tutti gli ingredienti del ripieno amalgamando bene.
3. Pepare e aggiustare il sale.

Preparazione delle "esfihas":
1. Stendere delicatamente l'impasto dello spessore di 2 mm.
2. Tagliare dischi di 10 cm di diametro. Si possono fare comunque più piccole o più grandi.
3. Farcire con un cucchiaio di ripieno al centro di ogni disco e chiudere piegando i bordi del impasto sopra il ripieno per formare un triangolo.
4. Appoggiare le “esfihas” su una teglia foderata con carta da forno con i bordi piegati verso il basso.
5. Spennellare con i tuorli sbattuti leggermente con l'olio e lasciar crescere finché le "esfihas" siano belle gonfie.
6. Cuocere a 200°C per circa 25 minuti, finché siano ben dorate.
7. Si possono congelare cotte e riscaldare in forno al momento di servire.

Rendimento: 35 "esfihas".
Data di inserimento : 11 Novembre 2011
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni