Rissol (Sofficino)

La parola “rissol” deriva dal francese “rissoler” che vuol dire rosolare, ma il “rissol” è arrivato in Brasile dal Portogallo, dove la preparazione dei salatini è una tradizione e un’arte.
Per il ripieno di questo stuzzichino, oltre a questi suggerimenti, si possono utilizzare formaggi, affettati, carni e verdure. 

Ingredienti

  • Per l'impasto:
  • • 500 ml di latte
  • • 2 cucchiai di burro
  • • 2 cucchiaini di sale
  • • 300 g di farina 00
  • Per il ripieno:
  • • 1 cucchiaio di burro
  • • 1 cucchiaio di olio d'oliva
  • • 1 cipolla piccola tritata
  • • 1 spicchio d’aglio tritato
  • • 100 g di pomodoro pelato a dadini
  • • gamberetti (500 g) o baccalà cotto e tritato (200 g) o pesce (300 g) o pollo (250 g) o cuore di palma tritato (250 g)
  • • 1 cucchiaio di farina 00
  • • 150 ml di latte, all'incirca
  • • sale e pepe
  • • 3 cucchiai di prezzemolo tritato
  • Per impanare:
  • • 2 uova
  • • sale
  • • pane grattugiato

Procedimento


Preparazione dell’impasto:
1. Scaldare il latte con il burro e il sale in una grande pentola.
2. Quando il latte bolle, aggiungere la farina tutta insieme e mescolare con energia, per sciogliere i grumi.
3. Cuocere, mescolando sempre, fino a ottenere una palla d'impasto compatta, liscia e che si stacca completamente dalla pentola. Ci vogliono pochi minuti.
4. Lasciar raffreddare. Può essere conservata in frigo, avvolta nella pellicola, e utilizzata il giorno dopo.

Preparazione del ripieno:
1. Soffriggere con il burro e l'olio la cipolla e l’aglio tritati.
2. Aggiungere al soffritto il pomodoro a dadini e il ripieno scelto e cuocere a fiamma moderata.
3. Quando è cotto aggiungere la farina 00 e il latte, un po’ alla volta e soltanto il necessario per formare una crema.
4. Condire con sale, pepe e prezzemolo tritato.
5. Per arricchire il ripieno si possono aggiungere formaggio a dadini, olive e uovo sodo a pezzettini.

Preparazione dei "rissóis":
1. Stendere l'impasto dello spessore di 0,5 cm.
2. Tagliare dischi di 7 - 8 cm di diametro.
3. Farcire, piegare l'impasto per formare un tortello e chiudere bene i bordi.
4. Impanare con l'uovo sbattuto e il pane grattugiato.
5. Friggere in abbondante olio di mais caldo poche unità alla volta, per non abbassare la temperatura dell'olio. La temperatura è giusta quando immergendovi uno stuzzicadenti si formano minuscole bollicine attorno ad esse. 
6. Far asciugare su carta assorbente.

Può essere riscaldato al momento di servire. 
Può essere surgelato crudo o già fritto. 
Data di inserimento : 11 Novembre 2011
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni